>> Home >> Stata Conferences and Users Group meetings >> 2015 Italian Stata Users Group meeting >> Abstracts

2015 Italian Stata Users Group meeting: Abstracts

Social network analysis in Stata

Thomas Grund
University College Dublin
This session offers a brief overview of the set of new user-written commands for social network analysis developed by me for use in Stata. As such, it can be seen as a "teaser" for the training course Network Analysis in Stata.

Additional information
it15_grund.pdf

Permettere ad utenti non esperti di eseguire procedure di Stata complesse

Simone Bartolacci
Mirko Monnini
Matilde Razzanelli
Roberto Berni
Rosa Gini
Regional Department of Health of Tuscany
In questa presentazione descriviamo il procedimento per permettere a utenti non esperti di eseguire procedure Stata tramite interfaccia grafica: in questo modo le procedure, anche se molto complesse, divengono user friendly e rimangono protette da possibili interventi da parte degli utenti. Il primo passo è analizzare il processo che si desidera implementare e tradurlo in una procedura Stata parametrizzata, ovvero un file .do in cui alcuni comandi o opzioni sono sostituiti da macro global. La scelta dei valori da assegnare a tali macro è affidata a un'interfaccia grafica. L'interfaccia deve essere disegnata in modo da rendere le scelte comprensibili all'utente, e contemporaneamente vincolarle tramite opportuni controlli di contenuto e formato, per rendere l'esecuzione sicuramente valida. L'interfaccia può essere creata in diversi linguaggi (ad esempio Visual Basic Access, vb.net, Java, etc. ). Le funzionalità richieste all'ambiente in cui si sviluppa l'interfaccia sono due: poter scrivere un file .do e poter invocare il sistema operativo in modo che faccia eseguire a Stata il file .do stesso. Il file .do generato dall'interfaccia contiene le assegnazioni dei valori delle global e il comando di esecuzione della procedura parametrizzata. Nella presentazione descriveremo nel dettaglio questo processo di sviluppo, e illustreremo diversi esempi: l'accodamento delle indagini Multiscopo, la misura della prevalenza di popolazione di diverse combinazioni di strategie di case finding, la generazione di grafici con formati predefiniti, la generazione di tabelle in LaTeX.

Additional information
it15_monnini.pdf

Design of factorial survey experiments in Stata

Maurizio Pisati
Livia Ridolfi
University of Milan-Bicocca
Factorial survey experiments (FSEs) are increasingly used in social science research to investigate individuals' attitudes, values, and preferences. In an FSE, a sample of individuals is asked to carry out one of more tasks. Within each task, every respondent is first presented with a set of objects, each defined by a given profile (that is, by a given combination of attributes), and then asked to choose among, rank, or rate the objects. By varying the profiles of the objects presented to respondents according to a given experimental design, one can estimate the impact of each attribute on respondents' preferences. In this talk, we present fsdesign, a novel user-written Stata command for the design of completely randomized FSEs. First, we illustrate the main features and uses of fsdesign; second, we show the application of the command to the design of an FSE for the analysis of human mating preferences.

Additional information
it15_pisati.pdf

Quantitative and qualitative anlaysis

Normand Péladeau
Provalis Research
WordStat for Stata offers advanced text analytics features, allowing Stata 13 and 14 users to analyze text stored in both short- and long-string variables using numerous text-mining features, such as topic modeling, document clustering, automatic classification, and state-of-the-art dictionary-based content analysis. Extracted themes may then be related to structured data using various statistics and graphic displays. WordStat also offers a tool to create a Stata project from lists of documents (including .DOC, HTML, and PDF files) and to automatically extract from those, numerical, categorical data, and dates.

Additional information
it15_peladeau.pdf

Assessment of proportional hazards assumpion: Restricted mean difference as a potential alternative to the hazard ration for the analysis of time-to-event endpoint on aggregate data

Francesca Ghilotti
University of Milan-Bicocca
The log-rank test and proportional hazard (PH) hazard's model are the most common techniques used for analyzing survival-time data. Despite the hazard's need to be proportional, rarely is the PH assumption assessed, and it is not uncommon to observe survival curve convergences and crossings in medical research. When individual patient data are not available, no wide available method to test the validity of the PH assumption exists. In this work, we conducted a systematic review of phase II/III clinical trials in patients with advanced non-small-cell lung cancer (NSCLC) and illustrated how to estimate the logarithm of the hazard ratio and its variance from the published Kaplan-Meier (KM) curves. We also proposed the use of fixed-effects meta-regression as a tool to test the PH assumption. When the PH assumption is not met, the use of the restricted mean survival time (RMST) difference might be a powerful alternative to the HR.

Additional information
it15_ghilotti.pdf

Generazione de grandi quantità di tabelle e grafici in formato standard per pubblicazioni cartacee

Rosa Gini
Matilde Razzanelli
Mirko Monnini
Cristina Orsini
Elena Marchini
Simone Bartolacci
Roberto Berni
Regional Department of Health of Tuscany
Il lavoro che presentiamo risponde all'esigenza di produrre con formattazione standard tabelle e grafici di alta qualità per l'inserimento in pubblicazioni cartacee. Per grafici e tabelle sono state isolate le caratteristiche standard (larghezza, tipo e dimensione di font, colori, etc.) e le caratteristiche variabili (tipologia di grafico, numero di righe e colonne della tabella, etc.). E' stato stabilito un data model standard con cui registrare, per ciascun grafico o tabella, questi metadati variabili, così come i dati. L'utente può sia conferire dati e metadati tramite interfaccia, che registrarli su un database centrale. Sono quindi state realizzate 2 procedure complesse, una per i grafici e una per le tabelle. La procedura per i grafici gestisce in modo automatico e uniforme alcune particolarità di Stata: la dimensione dei font, lo spezzamento in diverse righe di label lunghe, il range degli assi numerici e il numero di valori da etichettare, la distanza tra barre nel caso di barre appaiate, l'orientamento delle etichette dei punti negli scatter plot, eccetera. Assegna inoltre alle codifiche (per esempio ai codici regionali o provinciali) delle label standard. Infine, la procedura salva il risultato in diversi formati. Riproduciamo in calce alcuni grafici generati con la procedura. La procedura per tabelle genera un file pdf contenente la sola tabella, formattata tramite il pacchetto standalone di LaTeX. Sono gestite tabelle che possiedono fino a due livelli di riga e di colonna, e sono implementate diverse regole per la formattazione, per esempio la dimensione delle colonne e l'uso del grassetto. Queste procedure sono state utilizzate per la realizzazione dei 340 grafici e 260 tabelle della relazione sanitaria regionale toscana 2009-2013. Entrambe le procedure si basano sull'archiviazione nel data base centrale dei dati e dei metadati relativi agli oggetti che si vogliono creare in formato prefissato.

Additional information
it15_razzanelli.pdf

La valutazione del personale nella P.A. ME.TRO: Applicativo di network analysis della performance relazionale

Angelo Magliocco
Claudio Voci
Giacomo Baisi
Filippo Franchini
University Hospital of Modena
Le prescrizioni del D.Lgs. 150/2009 e la delibera OIV 1/2014 impegnano le Direzioni aziendali sanitarie ad effettuare valutazioni annuali delle performance aziendali. Attualmente quest'obbligo di legge è assolto grazie a una fase preliminare di compilazione e raccolta di questionari. Tali strumenti, date le ovvie limitazioni del supporto cartaceo, sospendono la valutazione a un livello di èquipe, raggiungendo con difficoltà contributi individuali. L'intero processo, inoltre, è influenzato dalla soggettività ei valutatori e da componenti relazionali/motivazionali esterne alla sfera professionale. Il sistema di valutazione della performance ME.TRO è somministrato ad un campione di 300 soggetti (15%), tra i circa 2.000 dipendenti dell'AOSPU di Modena, rappresentativo per caratteristiche (area di appartenenza, genere, ruolo, anzianit`). L'utilizzo degli standard di network analysis evidenzia la parte inerente le relazioni personali (visti come bias di valutazione) e le interazioni tra i servizi (bias di gruppo). I risultati dell'analisi verranno esposti durante il convegno.

Additional information
it15_magliocco.pdf

Advanced treatment estimation using Stata

David Drukker
StataCorp
After providing a brief introduction to basic treatment-effect estimation, the talk focuses on estimating treatment effects in four specific more-advanced situations using Stata. More specifically, estimating I) average treatment effects from survival-time data under conditional independence; II) quantile treatment effects from survival-time data under conditional independence; III) average treatment effects without assuming conditional independence (also known as endogenous treatment effects); and IV) average treatment effects from longitudinal data when correlated random effects violate the conditional independence assumption.

Additional information
it15_drukker.pdf

Wishes and grumbles

David Drukker
StataCorp
StataCorp staff will be happy to receive wishes for developments in Stata and almost as happy to receive grumbles about the software.

Stata

Shop

Support

Company


The Stata Blog: Not Elsewhere Classified Find us on Facebook Follow us on Twitter LinkedIn Google+ YouTube
© Copyright 1996–2016 StataCorp LP   •   Terms of use   •   Privacy   •   Contact us